Rimuovere la barra di ricerca

26 09 2008

Ad alcuni piace, ad altri no.
A me non piace 😉

Innanzi tutto come al solito da terminale date il comando
su
date la password e date invio.

ora scrivete
mousepad /usr/share/search-bar/start-search_bar.sh

Questo è lo script d’avvio che linpus usa per avviare la search bar, noi non faremo altro che commentare tutte le linee di testo presenti.
Infatti se eliminiamo lo script verrà dato un errore per il file non trovato, ed commentando le scritte potremo facilmente ritornare alla situazione precedente.

#!/bin/sh
#resolution=`xrandr |grep \*|awk '{print $1}'`
#resolution=`xrandr |grep current|awk -F"current" '{print $2}'|awk -F"," '{print $1}'|sed 's/\ //g'`
#
#if [ $resolution = "1280x800" ];then
# acer-search-desktop --x=650 --y=90 --width=490 --height=31
#elif [ $resolution = "1024x600" ];then
# acer-search-desktop --x=510 --y=65 --width=490 --height=31
#else
# acer-search-desktop
#fi

Fonte: jorge.ulver.no





Acer Aspire One a quota 2 milioni

11 09 2008

Acer ha annunciato che entro la fine del terzo quarto del 2008 i pezzi venduti dell’Aspire One saranno due milioni.

Il basso prezzo del prodotto e anche la qualità hanno fatto in modo che il piccolo di casa Acer si diffondesse velocemente, non solo nei mercati USA ed Europeo, ma anche in mercati emergenti come quello Indiano.

La casa ha fatto sapere che entro la fine dell’anno verrà luce un nuovo modello dotato di connettività 3G (UMTS/HSDPA) integrata in modo da non dover ricorrere a chiavette o modem incompatibili con Linpus Linux.
Ricordo che nella parte posteriore del minipc vi è uno slot di espansione che probabilmente potrà essere usato per un modem marchiato Acer.





Raccolta di Wiki

10 09 2008

Ho trovato diversi wiki in inglese per l’installazione di varie distribuzioni di linux sul Acer Aspire One:

Se ne trovate altri segnalatelo che li aggiungo.




Ripristinare la Password

9 09 2008

Premessa: NON lo ho testato personalmente ma credo che funzioni senza problemi.

Vi riporto alcuni passaggi che permetterebbero a quanto si legge in rete di rieffettuare la configurazione del primo avvio e quindi reimpostare lingua, tastiera e password.

Aprire una finestra terminale con ALT + F2 e digitare
terminal

cd /usr/share/oobe
rm oobe.log

rispondere ” y ” per la conferma

Ora riavviamo e riconfiguriamo la password.





Risoluzione monitor esterno

8 09 2008

L’altro giorno ho attaccato l’acer aspire one ad un monitor esterno di 17″.
L’output del pc era comunque di 1024×600 che certamente non si adattano ad un 17 pollici cosi ho iniziato a smanettare con il file xorg.conf.

Per prima cosa facciamo un backup del file se qualcosa va storto:

su
password

cp /etc/X11/xorg.conf corg.conf.bak

ora editiamo il file
mousepad /etc/X11/xorg.conf

Dentro il file xorg.conf cercare la sezione intitolata Screen e dentro di essa la riga Virtual 1024 600 e modificarla in

Virtual 2304 1024

Poco sopra la riga appena modificata, c’è la riga Modes che riporta un elenco di risoluzioni: aggiungere a questo elenco le risoluzioni

Modes "1280x1024" "1024x768"

Salvare e chiudere il file xorg.conf

ora spostiamoci nella nostra directory home (Documenti) ed apriamo il terminale

autentichiamoci nuovamente con il comando

su

e diamo il comando
mousepad monitor.sh

Ora dobbiamo creare uno script da eseguire per impostare la risoluzione di uscita del secondo monitor o di un proiettore per esempio mentre utilizziamo il nostro aspire one per fare altro.

Dentro al file scriviamo:

#!/bin/bash

xrandr -s 1280×1024

xrandr –output LVDS –left-of VGA –auto

Salviamo il file e rendiamolo eseguibile digitando da terminale questo comando:

chmod +x monitor.sh

Ora riavviamo il pc

Una volta riavviato possiamo premere fn+F5 per attivare l’uscita video sul nostro secondo monitor
e eseguiamo il nostro file monitor.sh per lavorare in modo da avere 2 monitor diversi.





Aggiungere nuove applicazioni e inserire le icone sul Desktop

8 09 2008

Per Prima cosa vi consiglio di abilitare l’advance mode seguendo questa semplice guida.

  • Aprite il terminale con Alt+F2 scrivendo terminal
  • scrivete su e date la vostra password scrivendo poi:
rpm -ivh http://rpm.livna.org/livna-release-7.rpm
  • in questo modo abiliteremno i repository livina che contengono numerosi pacchetti extra.
  • date eventuali conferme per procedere

ora è possibile installare numerosi programmi in due modi: con l’interfaccia grafica o con il comando yum da terminale.

-Installazione con l’interfaccia grafica

  • Tasto destro -> Sistema -> Aggiungi/Rimuovi Software
  • Aspettate che finisca il controllo
  • Ora possiamo installare i programmi selezionandoli dalla lista o cercandoli con il modulo Search nella seconda scheda
  • Se in un secondo momento volessimo eliminarli basta deselezionarli e applicare le modifiche.

-Installazione con yum da Terminale

  • Apriamo il terminale ed autentichiamoci come root scrivendo su
  • dopo aver messo la password scriviamo:
yum update

Questo comando serve per aggiornare la lista delle dipendenze

yum search parola_chiave

cercherà tra i pacchetti disponibili quelli che contengono la parola chiave

yum install nomepacchetto nomepacchetto2

installa i vari pacchetti

yum remove nomepacchetto

rimuove i pacchetti

-Aggiungere le Icone sul Desktop

Per aggiungere le icone che puntano alle applicazioni dobbiamo andare a modificare il file
/home/user/.config/xfce4/desktop/group-app.xml che contiene lo schema che gestisce la posizione delle icone nella visualizzazione principale

per prima cosa logghiamoci come root con il comando:

su
diamo invio ed effettuiamo il backup di questo file nel seguente modo:

cd  /home/user/.config/xfce4/desktop/ per spostarci nella cartella contenente il file

cp  group-app.xml group-app.xml.bak

Ora possiamo iniziare a modificare il file con l’editor predefinito (si può usare anche vim ma lo sconsiglio ai meno esperti):

mousepad group-app.xml

Ora avrete davanti un file XML con numerosi tag che ora vi spiegherò.

<group>
<id>1</id>

questo tag indica i gruppi che contengono le applicazioni

i primi 4 gruppi indicano i riquadri che abbiamo nella prima schermata:
Group id=1 è il primo riquadro con sfondo blu co scritto Connetti | la freccia porta al 5
Group id=2 è il riquadro arancione con la scritta Lavoro | la freccia porta al 6
Group id=3 giallo con la scritta Divertimento | la freccia porta al 7
Group id=4 verde con File | la freccia porta al 8

Group id=5 contiene i link del riquadro 1 (blue), ovvero browser, mail, etc
Group id=6 contiene i link del riquadro 2 (orange), ovvero l’office
Group id=7 contiene i link del riquadro 3 (giallo), ovvero i programmi multimediali
Group id=8 contiene i link del riquadro 4 (verde), ovvero i link alle directory
Group id=9 sono i link che si troveranno cliccando su impostazioni

E’ poi presente un sotto menù che è quello che appare cliccando giochi, identificato dal tag
dir id="1" parent_dir_id="0"

per aggiungere un applicazione dobbiamo inserire una stringa al file in questo modo:

  • se si trova già nell’elenco ma è commentata ci basta cancellare il <!– e il –>
  • altrimenti dobbiamo creare una nuova riga noi

Le icone sono identificate dal marcatore <app> che ha i seguenti attributi:

  • sequence: la posizione dell’icona, mettendo 1 andrà per prima 2 come seconda, ma attenzione a non mettere lo stesso numero altrimenti le icone si sovrappongono
  • il collegamento all’applicazione  .desktop che normalmente si può trovare in /usr/share/applications/ quindi prima controllate se è presente e il nome esatto (molti iniziano per fedora-)

se dovessimo aggiungere un icona dell’applicazione Skype dopo aver installato l’applicazione dovremo inserire nel gruppo 5

<app sequence="2">/usr/share/applications/skype.desktop</app>

se apriamo il file skype.desktop ttoveremo qualcosa del genere:

[Desktop Entry]
Name=Skype
Comment=Skype Internet Telephony
Exec=skype
Icon=skype.png
Terminal=0
Type=Application
Encoding=UTF-8
Categories=Network;Application;

Da qui possiamo andare a modificare l’icona a nostro piacimento

Buona customizzazione a tutti 😉

Ringrazio salviodimaio per la sua utile guida che mi ha aiutato a prendere confidenza con questa modifica




Installato xp

7 09 2008

Quasi un mese fa ho installato windows xp sulla SSD eliminando completamente Linux preinstallato.

Per installarlo ho utilizzato un vecchio lettore cd esterno con il collegamento usb.
Dopo aver inserito il cd ho selezionato come boot il lettore cd ed è partita l’installazione.

Linux crea 2 partizioni distinte:
-la prima di 1gb utilizzata per lo spazio di swap
-la seconda con lo spazio rimanente il sistema operativo

per installare xp conviene eliminare le partizioni per crearne una unica.

Dopo aver terminato la lunga procedura di installazione è necessario installare i driver disponibili qui

Sono passato ad xp per collegarmi con il mio nokia e61 via nokia pc suite in vacanza evitando di spendere un centinaio di euro per il modem 3g da integrare sotto al pc.

come tariffa consiglio Wind Wap NO LIMIT oppure Mega NO LIMIT

naturalmente rispetto a linux la pesantezza del sistema si sente se non si aggiunge un blocco di ram per arrivare almeno ad 1gb

Per prima cosa disattiviamo il file paging in questo modo :

  • Tasto destro su Risorse del Computer e clicchiamo su Proprietà
  • Andiamo nella scheda Avanzate e clicchiamo sul tasto Impostazioni nel riquadro Prestazioni
  • Andiamo nella scheda Avanzate e clicchiamo Cambia in fondo alla finestra
  • Ora possiamo disattivare il file paging

Possiamo inoltre utilizzare la ram come fosse un hard disk vero e proprio per permetterci di salvare i temporanei delle applicazioni che normalmente vengono scritti sulla SSD utilizzando questo programma

Gavotte RamDisk Download

in questo modo riduciamo i cicli di lettura/scrittura della SSD e velociziamo i caricamenti a discapito di qualche Mb di Ram

Per fare cio dobbiamo andare sempre nella scheda Avanzate e modificare le Variabili d’Ambiente inserendo TMP e TEMP e fateli puntare al ramdisk.

è possibile inoltre spostare la cache di firefox in modo da puntare anchessa nel disco della Ram seguendo la documentazione ufficiale.